Obesità

Definizione

La condizione di obesità nel soggetto in età evolutiva è un problema di salute pubblica il cui  riscontro è sempre piu frequente.

Essa è caratterizzata da un eccesso di massa grassa distribuita in vari distretti dell’organismo.

E importante distinguere il sovrappeso dalla obesità: infatti il bambino è definito obeso nel caso in cui  l’eccedenza ponderale è  superiore al 20%.

Tale definizione è comunque discutibile in quanto si basa su un indice di rapporto peso/statura piuttosto che su  una misura di adiposità.

Esistono tre gradi che definiscono la condizione di obesità: lieve (+ 20-40%), media(+40-60%) e grave (>60%)

Il grado di obesità viene definito anche attraverso le più accreditate tavole di Cole che definiscono l’indice di massa corporea(BMI)in riferimento ai valori soglia di sovrappeso e obesità degli adulti sia di sesso maschile che femminile.

L’obesità può essere distinta in essenziale e secondaria.

L’obesità essenziale è influenzata da fattori socio-economici, genetici e ambientali che alterano il rapporto dinamico tra fame e sazietà favorendo la deposizione di tessuto adiposo: quindi cattivo stile di vita caratterizzato da eccessiva sedentarietà e consumo di alimenti ad elevata densità calorica.

Sicuramente anche la predisposizione genetica favorisce il consolidamento di tale condizione vedi l’associazione tra eccesso di peso dei genitori e dei figli,  oppure la presenza di gemelli obesi.

Le abitudini di vita e la sedentarietà dettata dalla presenza della TV, video giochi, computer, utilizzo di mezzi di locomozione favorisce l’aumento di peso.

Anche la dieta ricca di grassi e carboidrati è un meccanismo che favorisce lo stabilirsi di un bilancio energetico positivo.

L’obesità secondaria  può essere di varia origine

  1. Genetica : sono state individuate circa trenta sindromi, sia mendeliane che mutazioni puntiformi, caratterizzate dalla presenza di obesità. Tra le mendeliane è il caso di ricordare la Prader-Willi, Bardet Biedl. Mentre per le mutazioni puntiformi va ricordato la più recente caratterizzata dal deficit completo di leptina ovvero  da difetto recettoriale con livelli elevati dello stesso ormone.
  2. Endocrina : sono alquanto rare. L’obesità è possibile riscontrarla nella Sindrome di Cushing, ipotiroidismo, deficit di GH, Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS).

Gli accertamenti di laboratorio e strumentali variano a secondo del grado di obesità che viene anche definito dal cosiddetto indice di Cole.

La obesità pediatrica presenta sia complicanze immediate come valgismo delle ginocchia, sleep apnea, strie cutenee, iperinsulinemia, steatosi epatica che a lungo termine quali alterazioni cardiovascolari, diabete mellito, epatopatia cronica.

Il trattamento del bambino obeso dovrà tener conto dapprima della causa e comunque l’obiettivo primario sarà rappresentato da una modifica dello stile di vita sia familiare che extra familiare.